Salviamo l’Isonzo!

L’Isonzo è da sempre considerato uno dei più bei corsi d’acqua d’Europa tanto da essere anche chiamato «la bellezza di smeraldo». Purtroppo a causa dei numerosi interventi antropici, la sua bellezza è stata via via snaturata.

Isonzo3

Dighe, traverse, alterazione delle sponde, scarichi fognari, usi motoristici e abbandono di rifiuti sono le principali cause di decadimento di questo fiume sia in Italia che in Slovenia.

Se ne parlerà venerdì 20 nell’evento organizzato da WWF, Legambiente e Ambiente 2000 assieme al comitato sloveno Save the Soča.

Le tre associazioni si sono coalizzate con altre associazioni slovene per continuare a mantenere alta l’attenzione nei confronti delle tante questioni ambientali aperte. In particolare redigendo una documento di sintesi dei problemi e anche delle proposte per una gestione ecosostenibile delle acque e predisponendo una petizione internazionale per chiedere uno stop a nuove dighe e per ottenere una gestione unitaria di tutto il bacino dell’Isonzo-Soča, dalla sorgente alla foce.

L’incontro sarà anche l’occasione per presentare con gli autori il recente libro fotografico L’Isonzo, con gli autori Bellavite e Crivellari.

L’evento si terrà venerdì 20 marzo alle 18.00 presso la Sala Del Bianco a Staranzano (accanto alla Biblioteca comunale).

Interverranno:

  • Sonia Kucler – Legambiente Gorizia
  • Paola Barban – WWF Isontino
  • Andrea Bellavite e Massimo Crivellari, autori del libro “L’Isonzo”
  • Irena Kavčič – Soča officer – WWF European Alpine Programme
  • Paolo Utmar – WWF Isontino
  • Alberto Ballarini – Ambiente 2000
  • Luca Cadez – Legambiente Gorizia

Isonzo1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *