Rimedi naturali che non possono mancare in valigia

Verso le vacanze: rimedi naturali che non possono mancare in valigia

a cura della dottoressa Manuela Zippo

É tempo di pensare alle partenze e quindi di organizzare anche le valigie con tutto quello che può servire. Ecco un piccolo promemoria su cosa portarsi in valigia, per sentirci più sicuri e protetti grazie alle sostanze naturali.

Per chi soffre di mal d’auto, è bene portarsi qualche pezzo di zenzero caramellato da succhiare, o metterne qualche goccia di estratto analcolico in poca acqua e sorseggiare all’inizio del viaggio e durante.

Erboristeria3

Anche un olio essenziale di menta piperita può essere magico durante il viaggio sia per sorbirne il profumo contro il mal d’auto, sia per mantenere vigile e attento chi guida; si può mettere qualche goccia di olio essenziale di menta su un po’ di cotone e posizionarlo davanti alle bocchette d’aria o sul cruscotto in modo da diffonderne l’aroma.

Se il caldo vi fa affiorare quelle fastidiose tumefazioni sulle labbra tipiche dell’Herpes simplex provate a mettere 1 goccia di olio essenziale di menta ogni ora sulla lesione e vedrete che in poco tempo la lesione sparirà.

fioriBach

Per l’ansia del viaggio utile il rimedio universale dei Fiori di Bach ottimo alleato per grandi e piccini e naturalmente anche per i nostri amici a quattro zampe che hanno la fortuna di venire con noi in vacanza.

Se si va al mare non può mancare in borsa un gel puro di aloe, utile in caso di arrossamenti della cute, bruciori e vari disagi del caldo.

Se dovessi camminare a lungo visitando luoghi, città o persino l’EXPO è utile portarsi una pomata d’arnica per massaggiare di sera gambe e piedi indolenziti.

Per gustarsi le serate all’aperto utilizziamo 2 gocce di citronella di Giava e 2 gocce di geranio in un po’ di gel di aloe da spalmarsi su collo, braccia e gambe per tenere a distanza tutti gli insetti.

Per le gastroenteriti da viaggio si può preparare un linimento da utilizzare massaggiando l’addome, a base di cannella di Cina, origano compatto, basilico esotico e menta piperita diluiti in un olio di calendula al 50%.

lavanda

Un olio essenziale di lavanda vera da mettere sul cuscino è utilissimo quando dormiamo su di un letto diverso dal nostro per non rischiare di guardare il soffitto tutta la notte: La lavanda vera è  inoltre anche un ottimo cicatrizzante.

Non dimenticatevi di proteggervi dal sole con le creme solari, prestando attenzione al vostro fototipo. Ungetevi spesso, soprattutto dopo il bagno.

 

E come cantava Julie Andrews in un famoso motivo these are a few of my favorite things.

Io le porto sempre con me in vacanza. E vi invito a provarne utilità ed efficacia.

Buone vacanze a tutti!

Scritto da simonetta lorigliola

simonetta lorigliola

Simonetta Lorigliola, studi filosofici, è giornalista e vive e lavora a Trieste.
ha collaborato con "EV. Vini. Cibi Intelligenze", la rivista di Luigi Veronelli. Dal 2004 al 2010 ha diretto la Comunicazione sociale e le Campagne per Altromercato, la maggiore organizzazione di commercio equo e solidale italiana per la quale ha fondato il progetto IlCircolodelCibo. Autrice di pubblicazioni su origini e storia, ha recentemente pubblicato "È un vino paesaggio" (DeriveApprodi, Roma, 2017) È stata tra gli ideatori del progetto "t/Terra e libertà/critical wine" che ha organizzato decine di eventi in tutta Italia. Oggi collabora con il Seminario Veronelli. Scrive su Konrad dal 2012 e da ottobre 2015 ne è la direttrice.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *