Pasta di grano saraceno ai due cavoli e pecorino

Un piatto che sfida il freddo inverno mettendo insieme sapore e salute. Il grano saraceno, antichissimo cereale, regala sapore caldi e nocciola. Il broccolo e il cavolo, fonte di fibre e vitamina C, completano la festa di sapori. Regna al di sopra di loro la lieve piccantezza di un buon pecorino.

Ingredienti per 4 persone

300 grammi di pasta al grano saraceno

200 gr di cime di cavolfiore

200 gr di cime di broccolo

250 grammi di pecorino semistagionato

2 spicchi di aglio

olio d’oliva

sale e pepe

Come procedere

Mettere a bollire l’acqua per la pasta. Sbianchire (cuocere velocemente gettando in acqua bollente salata) le cime di cavolo per 4 minuti. Scolare e tenere al tiepido. In un largo tegame far soffriggere dolcemente l’aglio in 4 cucchiai d’olio. Spegnere e gettarvi i cavoli. Scolare al pasta molto al dente. Accendere il fuoco della padella al massimo. Gettarvi la pasta e un mestolo di acqua di cottura. Saltare rigirando per un paio di minuti. Dopo 1 minuto aggiungere metà del pecorino grattugiato e poca noce moscata grattugiata. Saltare ancora per 30 secondi. Spegnere. Impiattare e guarnire ogni piatto con il restante pecorino che avrete tagliato a julienne con la mandolina. Un po’ di pepe macinato al momento, se piace.

Vino in abbinamento: Refosco dal peduconolo rosso: sapido, corposo e giustamente tannico. Noi consigliamo di assaggiare quello dei Vignai da Duline (Vllanova del Judrio UD).

Il consiglio a zero spreco: i gambi e le eventuali foglie dei cavoli e dei broccoli non devono essere buttati! Ripuliteli da parte più dure e lessateli in poca acqua salata. Frullate con un goccio d’olio e, se piace, un poco peperoncino in polvere. La salsa sarà ottima per guarnire bruschette e crostini, o per condire pasta e riso.

Scritto da simonetta lorigliola

simonetta lorigliola

Simonetta Lorigliola, studi filosofici, è giornalista e vive e lavora a Trieste.
ha collaborato con "EV. Vini. Cibi Intelligenze", la rivista di Luigi Veronelli. Dal 2004 al 2010 ha diretto la Comunicazione sociale e le Campagne per Altromercato, la maggiore organizzazione di commercio equo e solidale italiana per la quale ha fondato il progetto IlCircolodelCibo. Autrice di pubblicazioni su origini e storia, ha recentemente pubblicato "È un vino paesaggio" (DeriveApprodi, Roma, 2017) È stata tra gli ideatori del progetto "t/Terra e libertà/critical wine" che ha organizzato decine di eventi in tutta Italia. Oggi collabora con il Seminario Veronelli. Scrive su Konrad dal 2012 e da ottobre 2015 ne è la direttrice.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *