Laboratorio di autostima per donne su il “ri-amare”

– di Giovanna A. de’ Manzano –

goap2

Giovedì 2 ottobre alle ore 18.00 si terrà presso la sede del GOAP in p.zza San Silvestro n. 3/5 un incontro aperto di presentazione.

Proseguono i laboratori di autostima tenuti dall’associazione Goap Gruppo Operatrici Antiviolenza e Progetti.

Tema del prossimo seminario è l’amore, anzi il «ri-amare», ossia il renderci consapevoli del nostro approccio ai legami d’amore per rinforzare il sentimento positivo verso noi stesse e l’affettività, scoprendo come come miti, credenze e aspettative su questi temi influenzano il nostro processo autovalutativo generale.

Ma cos’è l’autostima? Spiega Rossella Strani, conduttrice del seminario, formatasi alla scuola di socio-psicologia di genere della sociologa e psicoterapeuta Paola Leonardi   (www.autostimadonne.it): «L’autostima è una competenza da apprendere. Per questo è fondamentale il contesto in cui cresciamo ma anche quello in cui viviamo. A qualunque età possiamo  nutrire sentimenti positivi per noi stesse, avere fiducia di potercela fare ad affrontare  le  prove della vita. Sono convinta che la scarsa autostima delle donne possa essere affrontata come manifestazione di una sofferenza culturale legata all’appartenenza di genere, che va pertanto rivista e rafforzata»

Sul filo di varie suggestioni culturali,  si terranno i quattro incontri del seminario, previsti per le giornate del 5, 19, 26 ottobre e 9 novembre 2014 a Trieste presso la Casa Internazionale delle Donne.

Con un metodo di confronto inusuale, protetto e libero da giudizi, il «Laboratorio di autostima», esportato  in diverse realtà del pubblico  e del privato sociale, ha conquistato negli anni centinaia di donne, a Trieste e altrove,  “rodando” un empowerment al femminile a cui tutte  possono accedere.

Per informazioni
GOAP
info@goap.it

 

Scritto da simonetta lorigliola

simonetta lorigliola

Simonetta Lorigliola, studi filosofici, è giornalista e vive e lavora a Trieste.
ha collaborato con "EV. Vini. Cibi Intelligenze", la rivista di Luigi Veronelli. Dal 2004 al 2010 ha diretto la Comunicazione sociale e le Campagne per Altromercato, la maggiore organizzazione di commercio equo e solidale italiana per la quale ha fondato il progetto IlCircolodelCibo. Autrice di pubblicazioni su origini e storia, ha recentemente pubblicato "È un vino paesaggio" (DeriveApprodi, Roma, 2017) È stata tra gli ideatori del progetto "t/Terra e libertà/critical wine" che ha organizzato decine di eventi in tutta Italia. Oggi collabora con il Seminario Veronelli. Scrive su Konrad dal 2012 e da ottobre 2015 ne è la direttrice.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *