Fuori Percorso, al via la seconda edizione

Percepire la città con occhi diversi e per una volta non dare per scontato il fatto di vivere in una città su misura. Fare caso ad ogni buca e gradino, alle auto che invadono il passaggio pedonale o il marciapiede. Rivalutare la propria “normalità” nel rispetto di chi lotta quotidianamente con delle difficoltà oggettive. È questo il messaggio di “Fuori Percorso”, giunto alla sua seconda edizione e che partirà mercoledì 3 giugno 2015 alle ore 17.30 da Piazza Unità d’Italia a Trieste. In questa occasione anche i normo camminanti potranno sedersi sulle carrozzine messe a disposizione dall’Azienda Sanitaria Triestina e insieme ai disabili potranno provare l’esperienza della disa-mobilità e approcciarsi alle barriere architettoniche della città.

Il percorso ricalcherà le tappe dello scorso anno con l’obiettivo di monitorare la zona del centro storico della città:

Partenza da Piazza Unità d’Italia – attraversamento via Pozzo del Mare – via San Sebastiano –– piazza Cavana – via Cavana – piazza Hortis – attraversamento pedonale in prossimità Buffet “Siora Rosa” – via Torino – piazza Venezia – Riva Nazario Sauro– Riva del Mandracchio -via Boccardi-– via della Pescheria – attraversamento via Pozzo del Mare (tra Hotel Duchi Vis á Vis e Hotel Duchi d’ Aosta) – via dell’Orologio- piazza Unità.

Il gruppo Scritture Mal-educate, progetto di scrittura creativa coordinato da Pino Roveredo e organizzatore dell’evento, auspica che a questa edizione possano partecipare anche Assessori e Consiglieri Comunali nonchè i progettisti della mobilità locale. Questo evento vorrebbe essere un’occasione di riscontro per chi decide la mobilità dei cittadini, semplicemente mettendosi alla prova un paio d’ore muovendosi con una carrozzina.

Benvenuti sono anche i genitori con figli in passeggino!

Il tutto condito da sorrisi ed allegria, e buona compagnia.

Una foto dell'edizione 2014 di Fuori Percorso (fonte "Il Piccolo")

Una foto dell’edizione 2014 di Fuori Percorso (fonte “Il Piccolo”)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *