Finestre oltre i confini: uno sguardo cinematografico sull’Argentina

Finestra sull'Argentina-foto

Giunge all’ottava edizione la festa delle presenze cinematografiche a Trieste Finestre (oltre i confini). Più che un vero e proprio festival si tratta di una festa, di un momento di incontro, che ogni anno punta lo sguardo attraverso una selezione di opere cinematografiche su un tema o paese specifico: quest’anno la finestra si affaccia sull’Argentina. L’evento è organizzato grazie a una collaborazione tra diverse associazioni: ARCI Circolo Stella; ARCI Nuova Associazione Trieste; Associazione Anno Uno – I Mille Occhi; Associazione Tina Modotti; Centro regionale FICC-FVG Veneto ed Istria; Circolo Cinematografico Charlie Chaplin; Circolo Che Guevara; Circolo Hilda Guevara – Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba. La selezione delle opere è stata affidata all’APCLAI – Associazione per la Promozione della Cultura Latino Americana in Italia, che si sta accingendo a presentare la XXXI edizione del Festival del Cinema Latino Americano di Trieste in programma il prossimo ottobre.

La festa si svolgerà alla Casa del Popolo Sottolongera di Trieste nei giorni 3 e 4 settembre e sarà dedicata al quarantennale del colpo di stato in Argentina. Saranno proiettati documentari e film a soggetto, rispettivamente in lingua originale con sottotitoli e in versione italiana. Le opere proposte intendono offrire, da diversi punti di vista, uno sguardo oltre al provincialismo che rende lontani, nel tempo e nello spazio, avvenimenti che hanno profondamente cambiato il corso della storia.

Non solo film ma anche chioschi enogastronomici, una mostra fotografica, letture e musica dal vivo nel segno della condivisione.

PROGRAMMA

Sabato 3 settembre
Spazio interno
18.00 La storia ufficiale
di Luis Puenzo (1985, 117’)
film a soggetto in versione italiana

Spazio esterno
20.00 Chiriké in concerto
musica latinoamericana dal vivo,
con la partecipazione del cileno Diego “el Puma”
22.15 No Bajen los Brazos
di Marco Silvestri (2014, 55’)
documentario in lingua originale con sottotitoli in italiano

Domenica 4 settembre
Spazio interno
ore 17.30: De Vida y de Muerte
di Pedro Chaskel (2015, 45′)
documentario in lingua originale con sottotioli in italiano

ore 18.20: La notte delle matite spezzate
di Héctor Olivera (1986, 96′)
film a soggetto in versione italiana

Spazio esterno
ore 20: Eduardo e Ariana Poetto e Miriam Coccia in concerto
Canciones Rebeldes

ore 22.15: Tango: una Historia con Judios
di Gabriel Pomeraniec (2010, 70′)
documentario in lingua originale con sottotitoli in italiano

Ingresso libero – Casa del Popolo “G. Canciani” (Sottolongera) – via Masaccio 24
autobus 35 e 35/

 

 

Scritto da eleonora molea

Archeo-antropologa con la passione per il Carso quanto per le Ande, cittadina del mondo, attenta e consapevole alle piccole azioni quotidiane. Ha a cuore il rispetto della Natura e delle tradizioni locali in un’ottica di decrescita felice, chiavi di volta per un "buen vivir" sociale.
Si occupa di comunicazione, della valorizzazione del patrimonio culturale, della salvaguardia dell’ambiente e di tutte le buone pratiche che aiutano a coltivare un'ecologia anche mentale e un benessere psicosomatico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *