Conoscere i vini d’Italia secondo la filosofia Veronelli

– di Simonetta Lorigliola-
A Gradisca (GO) il 21 ottobre l’anteprima nazionale della storica Guida.

FiloDIPagliaCopertinaGuida

Quest’anno la Guida Veronelli 2015 avrà la sua anteprima nazionale nella nostra Regione. Nella bella cornice del Teatro comunale di Gradisca, potremmo presto assistere alla sua presentazione, ed all’assegnazione dei riconoscimenti più importanti destinati dai curatori ai vignaioli italiani. L’evento pubblico è fissato per il 21 ottobre alle ore 11.
La storica Guida è all’edizione numero 27 (e quindi ha 1 anno in più di Konrad!). Al suo interno vengono presentate oltre 2.000 aziende suddivise per Regioni e per Comune.
Quali informazioni vengono offerte? Nomi, recapiti ed ogni indicazione relative a prodotti diversi dal vino: olio, distillati, conserve, formaggi, salumi e ospitalità. Viene inoltre specificato se i produttori praticano agricoltura biologica o biodinamica. Ad ogni azienda è dedicato un breve racconto dedicato ai luoghi, alle idee, alla storia.
Ogni regione è presentata da uno scritto di Gigi Brozzoni, curatore storico della Guida, nonché grande e colto conoscitore dei vini e delle mille realtà storico-materiali della nostra penisola.
Il cuore della Guida è rappresentato dagli oltre 15.000 vini descritti con segnalazione del cru, dell’elevazione, delle annate consigliate, del numero di bottiglie prodotte e della fascia di prezzo. Le valutazioni sono espresse in Stelle come risultato delle valutazioni nel tempo (1 stella: buon vino; 2 stelle: ottimo; 3 stelle: eccellente) ed in centesimi (massimo punteggio 100) come risultato di un singolo assaggio (quasi sempre dell’ultima annata in commercio). Di grande importanza i riconoscimenti: Super Tre Stelle attribuite a una singola annata di un vino, già ai vertici nelle edizioni precedenti e che abbia ottenuto un punteggio pari o superiore a 93 centesimi e Tre Stelle Bianche per quei vini che abbiano ottenuto le Super Tre Stelle nell’edizione precedente e che non siano stati degustati o prodotti nella nuova annata. Il Trifoglio segnala un vino che entra per la prima volta in Guida.
E infine, prestigioso, il Sole, coniato da Luigi Veronelli per i suoi “vini d’emozione”. Oggi viene assegnato solo ai quei i vini che, indipendentemente dal punteggio ottenuto, abbiano emozionato, stupito o trasmesso gioia particolare ai degustatori.
Infine due parole sull’organizzazione che la Guida realizza, ovvero il Seminario Permanente Luigi Veronelli, (www.seminarioveronelli.com) associazione senza fini di lucro nata nel 1986 dalla volontà di Veronelli e di alcuni fra i più importanti vignaioli italiani tra cui ricordiamo Angelo Gaja, Giacomo Bologna, Maurizio Zanella e Piero Antinori. Tra i fondatori anche alcuni importanti nomi friulani tra cui citiamo: Marco Felluga, Giannola Nonino e Mario Schioppetto. L’associazione è intitolata a colui che già dal 1956 cominciò a viaggiare nell’Italia del dopoguerra per scoprire ed esaltare la cultura dei vini e dei giacimenti gastronomici con un impegno cui avrebbe dedicato l’intera vita. L’attività, la passione e la determinazione di Gino Veronelli (di cui quest’anno ricorre il decennale della morte, avvenuta nel novembre 2004) hanno permesso che alla cultura del vino e della gastronomia venisse riconosciuto, anche nel nostro Paese, il ruolo che le compete. Seguendo le sue intuizioni ed i suoi insegnamenti, il Seminario Veronelli è divenuto un rilevante luogo di approfondimento, di confronto e di studio rivolto a tutti i produttori, i tecnici, gli studiosi e gli appassionati che manifestino interesse per questi temi. L’Associazione si occupa della diffusione del sapere materiale attraverso l’organizzazione di corsi di formazione professionali ed amatoriali sul vino, oltre ad incontri di degustazione a tema. Si rivolge, insomma, a tutti i cultori della cultura materiale e del vino, offrendo strumenti di conoscenza, approfondimento ed informazione, osservando il prezioso motto veronelliano secondo cui il buono è la forma del vero.

L’evento di presentazione di Gradisca viene organizzato dal Seminario Permanente Luigi Veronelli con la collaborazione del Consorzio Collio Carso.

LA GUIDA ORO I VINI DI VERONELLI SARA’ DISPONIBILE IN LIBRERIA E ON LINE DAL 22 OTTOBRE 2014.

Scritto da simonetta lorigliola

simonetta lorigliola

Simonetta Lorigliola, studi filosofici, è giornalista e vive e lavora a Trieste.
ha collaborato con "EV. Vini. Cibi Intelligenze", la rivista di Luigi Veronelli. Dal 2004 al 2010 ha diretto la Comunicazione sociale e le Campagne per Altromercato, la maggiore organizzazione di commercio equo e solidale italiana per la quale ha fondato il progetto IlCircolodelCibo. Autrice di pubblicazioni su origini e storia, ha recentemente pubblicato "È un vino paesaggio" (DeriveApprodi, Roma, 2017) È stata tra gli ideatori del progetto "t/Terra e libertà/critical wine" che ha organizzato decine di eventi in tutta Italia. Oggi collabora con il Seminario Veronelli. Scrive su Konrad dal 2012 e da ottobre 2015 ne è la direttrice.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *