Buone uova, bambine e bambini!

Una volta da qualche parte si faceva la caccia alle uova in giardino, una specie di caccia al tesoro in versione primavera. Le uova le nascondono gli adulti, i bambini le cercano, magari con l’aiuto di una mappa.

Quali uova nascondere? Le classiche di cioccolata. Magari evitando i grandi brand tipo Ferrero o Nestlè che più che cioccolato ci mettono il grasso idrogenato, gli aromi artificiali, la lecitina di soia. Preferiamo piuttosto un uovo goloso fa fatto a regola d’arte, leggendone bene gli ingredienti. Avete mai provato le uova del commercio equo?

Ma la caccia alle uova si può farsa anche  durante un pic nic, utilizzando le uova sode, magari preventivamente decorate e dipinte. Come Pasqua comanda.

Scritto da simonetta lorigliola

simonetta lorigliola

Simonetta Lorigliola, studi filosofici, è giornalista e vive e lavora a Trieste.
ha collaborato con "EV. Vini. Cibi Intelligenze", la rivista di Luigi Veronelli. Dal 2004 al 2010 ha diretto la Comunicazione sociale e le Campagne per Altromercato, la maggiore organizzazione di commercio equo e solidale italiana per la quale ha fondato il progetto IlCircolodelCibo. Autrice di pubblicazioni su origini e storia, ha recentemente pubblicato "È un vino paesaggio" (DeriveApprodi, Roma, 2017) È stata tra gli ideatori del progetto "t/Terra e libertà/critical wine" che ha organizzato decine di eventi in tutta Italia. Oggi collabora con il Seminario Veronelli. Scrive su Konrad dal 2012 e da ottobre 2015 ne è la direttrice.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *