Gli ultimi articoliView More

variabili-uname-26-11

Variabili umane.

“Variabili umane” Scene di ironico strazio, d’odio e d’amore. Un imperidibile spettacolo al Teatro Miela il 26 novembre nell’ambito dell’interessante Rassegna  S/paesati.   Alla ricerca dell’identità perduta. L’identità biologica, civile ed emotiva della persona. Saper guardare i nostri desideri, sfidare le nostre paure, sono le premesse per un intenso e efficace lavoro pluriennale che accompagna... Continua
027_alimentazione_polentalenticchie

Mais e lenticchie

Il mais è una fonte alimentare primaria per l'essere umano. In Messico è alimento ancestrale e ancora oggi il cereale è presente in molte preparazioni culinaria.
jc-sullo-snark-a-colori

Jack London Tribute

A cent’anni esatti dalla sua morte (22 novembre 1916), molto rimane ancora da esplorare e da dire sullo scrittore e sull’uomo Jack London. Autore basilare per tutta la letteratura occidentale, narratore leggendario di inizio Novecento straordinariamente prolifico e rivoluzionario in ogni espressione della sua vita, London sfugge a facili catalogazioni di genere. Ancora non vi... Continua
reggio-ariella-5

Dialogo tra Ariella (Reggio) ed Aurora

I giovani e il teatro “Il teatro è un mezzo per dire poeticamente qualcosa che serve agli altri e a se stessi” A. R.      Dialogo tra Ariella (Reggio) ed Aurora Aurora Bobbio ha 17 anni e si avvicina con curiosità al teatro. Il suo speciale dialogo con la decana e maestra della prosa... Continua

AmbienteView More

La motonave Konstantin Korotkov (Foto G. Prandini)

In viaggio, risalendo il Volga

Da Astrakhan a Nizhny Novgorod…e poi Mosca!  di Giuliano Prandini La motonave Konstantin Korotkov è all’ancora sul Volga ad Astrakhan; toccherà Volgograd, Saratov, Samara, Kazan, Cheboksary, Nizhny Novgorod e da qui in bus fino a Vladimir e Mosca. I passeggeri sono in maggioranza russi, nel gruppo italiano un focoso comunista “livornese di scoglio” esibisce la maglietta... Continua

Per fermare il Global warming

Mitigazione e adattamento sono due strumenti essenziali per contenere gli effetti negativi del global warming.
Parigi, Oasis d’Aboukir

Giardini inquinati a Trieste. E il fitorimedio?

-di Lino Santoro – Se l’inquinamento è diffuso il problema dovrebbe riguardare in genere tutti gli orti e le aiuole cittadini, pubblici e privati e il terreno degli orti urbani. Un’estesa attività di caratterizzazione altrettanto diffusa quanto sembra essere l’inquinamento dovrebbe permettere di interpretarne le cause per pianificare la bonifica dei suoli contaminati. Le modalità... Continua

CulturaView More

variabili-uname-26-11

Variabili umane.

“Variabili umane” Scene di ironico strazio, d’odio e d’amore. Un imperidibile spettacolo al Teatro Miela il 26 novembre nell’ambito dell’interessante Rassegna  S/paesati.   Alla ricerca dell’identità perduta. L’identità biologica, civile ed emotiva della persona. Saper guardare i nostri desideri, sfidare le nostre paure, sono le premesse per un intenso e efficace lavoro pluriennale che accompagna... Continua
reggio-ariella-5

Dialogo tra Ariella (Reggio) ed Aurora

I giovani e il teatro “Il teatro è un mezzo per dire poeticamente qualcosa che serve agli altri e a se stessi” A. R.      Dialogo tra Ariella (Reggio) ed Aurora Aurora Bobbio ha 17 anni e si avvicina con curiosità al teatro. Il suo speciale dialogo con la decana e maestra della prosa... Continua

Vini e cibi criticiView More

risotto-zucca-3

Buona zucca a tutte e a tutti. Nel piatto con il risotto!

Risotto alla zucca (come a Mantova e a Verona) Ingredienti per 2 persone 150 grammi di Riso Vialone nano o Carnaroli (evita qualunque altro riso per realizzare i risotti comediocomanda!) 2 litri di brodo vegetale (realizzato facendo bollire l’acqua a fuoco basso per 40 minuti, con 1 carota, una costa di sedano, una cipolla, sale marino... Continua
vigneti-prosecco

La monocoltura devastante del Prosecco

Dice il vignaiolo Luciano De Biasi: “Coltivo il vigneto in modo biologico dal 2005. Ma sono costretto a vendere l’uva come se fosse prodotta in modo convenzionale: è contaminata dai pesticidi utilizzati nei vigneti confinanti. I miei sforzi di coltivare in modo - oggi- biodinamico risultano vani e mi è preclusa la possibilità della certificazione. Devo quindi subire un doppio danno: economico e morale”.
7_antolini3

Antolini.Valpolicella storico, classico e sensibile

“Quando devo potare, prima guardo in faccia la vite, poi decido. Taglio di qua, apro di là e me ne ricordo durante la vendemmia. Quasi sempre trovo conferma delle mie scelte, ma qualche volta mi dico di provare un’altra via. Del resto per il vignaiolo, di ieri come di oggi, provare e riprovare è pane quotidiano".