Upledger Italia

logo benesserefvg

Gli ultimi articoliView More

La luna, il sole e l’altre stelle

Sono sul balcone di casa e si sta avvicinando la mezzanotte del 27 luglio; sto ammirando, verso sud, la luna che sta uscendo dalla penombra proiettata dalla terra dopo l’eclissi più lunga del secolo iniziata già da diverse ore. Siamo in fase di luna piena, giacché la sua eclissi può avvenire solamente se è allineata... Continua

Il cielo d’autunno

Oggi la prendiamo alla lontana ed iniziamo a parlare di un apparente assurdo linguistico: in italiano la parola giorno ha sei diversi significati, i due più importanti sono il periodo di tempo che va dalla mezzanotte a quella successiva, ma anche il periodo di tempo che va dall’alba al tramonto, in contrapposizione alla notte, quindi... Continua
Konrad238copertinaCUT

Konrad Settembre 2018

“Konrad. Mensile di Informazione critica” di Settembre 2018 (numero 238) Scarica il pdf K_238 (settembre 2018)  Vedi Archivio numeri precedenti >> Entra e Sfoglia la rivista
Carmina Burana - Tact 2018 - Teatro Sloveno di Trieste © Fabrizio Caperchi Photography / La Nouvelle Vague Magazine 2018

TACT: CARMINA BURANA ALL’UNGHERESE

di Stefano Crisafulli ‘O Fortuna, come la luna mutevole, sempre cresci o decresci’. Avevano mille volte ragione i poeti medievali che hanno scritto i Carmina Burana, corpus di testi poetici in latino del secolo XI e XII, poi trasposti in un grumo di musica possente da Carl Orff, nel 1937, con la sua opera omonima. Il... Continua

AmbienteView More

canapa 2

Versatile canapa

Quando la canapa viene inserita all'interno delle rotazioni colturali, le colture seminate successivamente ne traggono beneficio in virtù della sua capacità di limitare la crescita di piante infestanti, dell’elevato quantitativo di sostanza organica residua nel terreno e della sua capacità di migliorare la struttura del suolo, grazie al profondo apparato radicale.
014 Ravalli padiglione-s-giovanni-tempi-moderni-k233-ravalli

Tempi moderni urbani a Trieste

Oggi il tempo fugge e i problemi di vivibilità urbana aumentano. Vogliamo però che qualcosa del nostro passato sopravviva, anche a fronte di prossimi importanti sviluppi urbani, assieme ad atmosfere da “belle epoque”? Servono soluzioni tecnologiche innovative e buone vecchie pratiche, da contrapporre ai tempi moderni.
Lorenzo Mocchiutti dei Vignai da Duline con l'autrice Simonetta Lorigliola (Foto L. Monasta)

È un vino paesaggio. Recensione.

Il paesaggio non è un punto focalizzato né focalizzabile, è una visione d’insieme straordinaria che comprende anche quello che non si vede, quello che c’è dietro (il lavoro dell’uomo, ad esempio), quello che c’è vicino (l’oltre confine ad esempio, oppure il sotterraneo) e quello che c’è stato (la storia e i luoghi in movimento): le esistenze minerali, vegetali e umane non possono non comunicarsi al territorio.

CulturaView More

La luna, il sole e l’altre stelle

Sono sul balcone di casa e si sta avvicinando la mezzanotte del 27 luglio; sto ammirando, verso sud, la luna che sta uscendo dalla penombra proiettata dalla terra dopo l’eclissi più lunga del secolo iniziata già da diverse ore. Siamo in fase di luna piena, giacché la sua eclissi può avvenire solamente se è allineata... Continua

Il cielo d’autunno

Oggi la prendiamo alla lontana ed iniziamo a parlare di un apparente assurdo linguistico: in italiano la parola giorno ha sei diversi significati, i due più importanti sono il periodo di tempo che va dalla mezzanotte a quella successiva, ma anche il periodo di tempo che va dall’alba al tramonto, in contrapposizione alla notte, quindi... Continua

Cultura materialeView More

Trebisonda1_Rovere_K237_online

Migrazioni culinarie: la cassata siciliana

di Cristina Rovere Il 20 giugno si è celebrata la Giornata Mondiale dei Rifugiati. L’Italia in queste ultime settimane non sta mostrando la sua faccia più accogliente verso chi fugge da guerre, dittature e fame. Le dichiarazioni e le prese di posizione di alcuni esponenti del governo fanno salire la bile in gola. Perché quindi... Continua
Lorenzo Mocchiutti dei Vignai da Duline con l'autrice Simonetta Lorigliola (Foto L. Monasta)

È un vino paesaggio. Recensione.

Il paesaggio non è un punto focalizzato né focalizzabile, è una visione d’insieme straordinaria che comprende anche quello che non si vede, quello che c’è dietro (il lavoro dell’uomo, ad esempio), quello che c’è vicino (l’oltre confine ad esempio, oppure il sotterraneo) e quello che c’è stato (la storia e i luoghi in movimento): le esistenze minerali, vegetali e umane non possono non comunicarsi al territorio.
015 Marino Vocci 2

La Dedica di Marzo 2018

A Marino Vocci Ci lascia un uomo di calore, affetto e cultura. Precursore del rilancio della cultura materiale dell’Alto Adriatico, luogo di multiformi e feconde diversità.